Teatro

'O TRAMMAMURO

19.02.2022

Teatro Bolivar
Napoli

Prezzi biglietto


ATTENZIONE: per acquistare i biglietti di questo spettacolo NON è necessaria la registrazione sul sito Go2.it


Acquista Platea €15.00 + 2.00




Attive le vendite per

'O TRAMMAMURO

Teatri Bolivar - Napoli

19.02.2022 H 20.30


Il testo teatrale “’O Trammamuro” , liberamente ispirato dal “Calapranzi” di
Harold Pinter, è scritto da Salvatore Formisano.
È la storia di due bizzarri killer, chiusi in uno scantinato in disuso, e non bene
identificato, situato nelle viscere di Napoli. In quel luogo consumano una
logorante attesa aspettando precise informazioni che tardano ad arrivare. La
vittima, bersaglio da eliminare, è stata prescelta da un “Capo” e resta
ignota ai due personaggi: Beatrice, un femminiello, e Gennaro un ragazzo
timido, pauroso e pieno di dubbi esistenziali.
La vicenda è immersa in un umorismo tagliente e raffinato, i personaggi si
muovono in un clima straniato dove accadono fatti incomprensibili, alternando
dialoghi banali ed a tratti senza senso, a discussioni animate e litigi; giungono
più volte alle mani e agli insulti, per poi ristabilire una calma apparente.
Una continua successione di sbalzi di umore, dovuta all’estenuante evolversi
dei fatti; cominciano a sorgere i primi dubbi circa la loro strana situazione:
qualcosa non quadra, l’attesa diventa lunga e insopportabile, la tensione
continua a salire, le domande si infittiscono e le risposte approssimative ed
insoddisfacenti, non svelano gli arcani. Tranne le loro identità: Beatrice
rappresenta l’anima cattiva, mentre Gennaro l’anima buona.
Altro personaggio è ‘o tram a muro (Il montacarichi), che non è lo strumento
meccanico, bensì una persona, Viento, una cameriera di un ristorante che di
fatto non esiste. Lei, Viento, è il collante tra i due protagonisti, è colei che detta
il ritmo di una giornata già di per se estenuante. Un personaggio misterioso,
un fantasma che volteggia in un ambiente che, forse, un tempo doveva
essere la cucina di un ristorante. Viento è l’angelo annunciatore di morte, è il
collegamento tra il Capo, che potremmo definire “il supremo”, e il
protagonista.
La storia culminerà in un finale dove il logico e l’assurdo si fonderanno
sorprendentemente. L’anima cattiva dovrà ammazzare quella buona. Ma lo
farà? Il finale lo faremo decidere dal pubblico, anche perché dell’intera storia,
i personaggi non sono altro che il nulla, dei fantasmi che raccontano una
storia mai esistita.


Partners